VINYLISTIC SCHOOL 006 – E’ ORA DI METTERE LA PUNTINA SUL VINILE

VINYLISTIC SCHOOL 006 – E’ ORA DI METTERE LA PUNTINA SUL VINILE

#VinylisticSchool Episodio-006 é ora di mettere la puntina sul vinile!

In questa rubrica settimanale cercheremo di raccontarvi come è nato e come si è evoluto il giradischi, come funziona, come sceglierlo, gli strumenti e il mondo dei DJ, cosa serve per allestire un impianto, come gestire i propri vinili e vivere al meglio questa esperienza d’ascolto.

La scelta della testina giusta può essere impegnativa quanto la selezione dei vinili: ci sono tante opzioni che molti non conoscono. Lo stilo entra in contatto col solco ed aiuta la qualità del suono, ma pure la testina é importante nel suo trasformare le vibrazioni in segnali elettrici.

Esistono due tipi di montaggio della testina sul braccio: la P-Mount in cui la testina s’infila direttamente e la “head-shell” con una testina all’estremità collegata al braccio tramite due viti e quattro fili connettori. Le testine più diffuse sono quelle a magnete mobile e costano tra 70 e 200 €.

 

All’estremità del braccio s’è la puntina, di norma di diamante con forme e tagli diversi tra cui scegliere. Ogni puntina purtroppo si logora col tempo e comincia a danneggiare i vinili, indicativamente dopo 650 ore d’ascolto.

 

Now Reading:
VINYLISTIC SCHOOL 006 – E’ ORA DI METTERE LA PUNTINA SUL VINILE
2 minutes read
Search Stories